La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto

Dalla fiducia all’alleanza terapeutica

Introduzione

La capacità di vivere la relazione con la persona anziana è strettamente legata alla conoscenza di ciò che accade, a livello fisiologico e psicologico in questa fase della vita e alla capacità di tutelare l’unicità di ogni persona anziana approcciandosi con curiosità, interesse, rispetto e delicatezza. Questi aspetti devono necessariamente unirsi a specifiche competenze che nelle professioni di aiuto abbracciano tanto quelle tecniche, relative quindi allo specifico settore di lavoro, quanto quelle trasversali quali empatia, comunicazione, ascolto attivo ed altre.

Obiettivi e Metodologia

Il corso “La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto: dalla fiducia all’alleanza terapeutica” si propone di fornire agli allievi conoscenze relative al processo di invecchiamento e competenze per svolgere efficacemente il lavoro assistenza e cura degli anziani. Il modello teorico di riferimento è quello dell’Analisi Transazionale (A.T).

L’A.T è una teoria della personalità e una metodologia di lavoro che permette di accrescere le proprie abilità comunicative attraverso l’analisi degli scambi comunicativi (transazioni) e di imparare a riconoscere le strategie relazionali più efficaci.

Destinatari

Il corso si rivolge ad Assistenti Sociali, Counsellor e a tutti gli operatori della relazione d’aiuto coinvolti nel processo di presa in carico delle persone anziane.

RESPONSABILE SCIENTIFICO e DOCENTE: Dott.ssa Irene Massai 

Psicologo, psicoterapeuta, Analista Transazionale Certificato, didatta e supervisore in formazione. Si occupa da più di dieci anni di formazione in ambito sociale e clinico; docente presso la scuola di Psicoterapia ad indirizzo analitico transazionale Performat. Svolge attività clinica con adolescenti e adulti e si occupa di pazienti anziani, in equipe multidisciplinari, anche attraverso terapie domiciliari. 

RESPONSABILE FaD: Dott.ssa Serena Alvino – Esperto Instructional Designer FaD (SPES ScpA)

TIPOLOGIA FORMATIVA:  Corso FaD con il supporto del tutor

ACCREDITATO CNOAS: 16 crediti formativi

Struttura del corso

Il corso prevede:

  • tre moduli introduttivi finalizzati a fornire conoscenze di base relative al processo di invecchiamento, agli elementi di psicogeriatria e all’approccio multidisciplinare e al lavoro di equipe, come aspetti imprescindibili nella cura e assistenza degli anziani
  • quattro moduli relativi alla specificità del lavoro dell’assistente sociale col paziente anziano in termini di normative di riferimento, metodologie e strumenti di lavoro
  • due casi volti a facilitare la consapevolezza di come gli aspetti teorici si calano nella pratica del lavoro dell’assistente sociale col paziente anziano.

Moduli

Modulo 1: L’invecchiamento della popolazione come fenomeno sociale
Il modulo illustra e spiega il fenomeno sociale dell’invecchiamento della popolazione, presenta i dati epidemiologici a riguardo e le relative e necessarie riflessioni in merito, con particolare riferimento alle professioni d’aiuto. Il modulo sottolinea quindi anche la motivazione che rende necessaria oggi una formazione specifica sull’anziano per i professionisti della relazione d’aiuto.

Modulo 2: L’approccio multidisciplinare alla valutazione dell’anziano
Il modulo è focalizzato sull’approccio multidimensionale alla valutazione dell’anziano e presenta:

  • il ruolo dei professionisti della relazione d’aiuto a supporto dell’invecchiamento;
  • le principali caratteristiche e potenzialità della valutazione multidimensionale dell’anziano;
  • l’importanza del team multiprofessionale e il ruolo del case manager;
  • le principali caratteristiche e potenzialità dell’approccio capacitante.

 Modulo 3: Elementi di psicogeriatria
Il modulo è focalizzato sulla descrizione delle caratteristiche della persona anziana e sulle modificazioni delle funzioni cognitive tipiche dell’invecchiamento fisiologico al fine di conoscere e saper valutare:

  • i principali problemi derivanti dall’avanzamento dell’età;
  • le principali modificazioni delle funzioni cognitive nell’invecchiamento fisiologico;
  • i principali disturbi psicologici e neuropsicologici nell’invecchiamento

Modulo 4: L’Analisi transazionale come teoria e metodologia di lavoro
Il modulo presenta l’Analisi Transazionale come teoria e modello di lavoro sottolineando le sue applicazioni alla psicogeriatria. Il modulo si sofferma in particolare sull’uso del contratto come strumento principe nel lavoro: l’individuazione e la condivisione degli obiettivi del lavoro con l’anziano sono tra gli elementi che permettono la costruzione di un rapporto di fiducia.

Modulo 5: L’alleanza  terapeutica  con  l’anziano  come  base  per   la relazione d’aiuto
Il modulo si concentra sulle origini del concetto di alleanza, sulla sua evoluzione e suoi risvolti nella relazione con l’anziano. Vengono approfonditi inoltre i concetti di empatia, intelligenza emotiva e ascolto attivo.

Modulo 6: Gli anziani e il servizio sociale: normative di riferimento, ruolo e funzioni dell’assistente sociale
Il modulo analizza le caratteristiche del lavoro sociale con l’anziano, partendo dai riferimenti legislativi e giungendo alle sfide dei nuovi sistemi di Welfare. Vengono analizzate e descritte le diverse tipologie di rete a sostegno dell’anziano e le principali figure di riferimento

Modulo 7: Il caso di Natalina: l’assistente sociale e il trasferimento dell’anziano in casa di riposo

                    Il caso di Umberto: l’assistente sociale e il servizio domiciliare

ISCRIVITI ADESSO