“Come l’anima nostra, che è aria, ci sostiene, così il soffio e l’aria circondano il mondo intero”
Anassimene

Da che nasciamo questi due elementi rappresentano le basi per l’esistenza e si configurano come primarie modalità di stare al mondo. Fin dai primi giorni i bambini si relazionano alle proprie figure di attaccamento attraverso il respiro e il movimento corporeo, le quali costituiscono anche dei potenti mezzi di regolazione dei propri stati interni.

Per tale funzione regolativa, questi elementi sono cruciali anche nella stanza della psicoterapia e rappresentano dei canali privilegiati per cogliere elementi che sfuggono alla comunicazione verbale, nonché l’espressione più basica della propria posizione esistenziale. Il movimento, soprattutto, è fine e mezzo dell’evoluzione umana e dell’equilibrio psichico: dov’è c’è immobilità, infatti, c’è blocco e dunque psicopatologia. Movimento vuol dire anche, infatti, accettare un cambiamento e figurarsi la possibilità di andare avanti.

Ma movimento e respiro vogliono anche dire benessere psico-fisico: dalla mindfulness al walking, molte sono le pratiche che si prefiggono di avere un impatto positivo non solo sulla salute fisica, ma anche su quella psichica.
In un’ottica di integrazione tra mente, corpo e cervello, il movimento e il respiro hanno un impatto anche sul funzionamento del Cervello e del Sistema Nervoso Autonomo. In tal senso, le Neuroscienze sono in grado di dare il proprio contributo nel definire la natura di queste interazioni.
Scopo di questo Convegno Nazionale, dunque, sarà l’esplorazione delle tematiche sopradescritte da un punto di vista integrato e attraverso il contributo di neuroscienziati, psicoterapeuti, psicologi e neuropsicologi, con l’intento di mettere i risultati della ricerca al servizio della pratica clinica e viceversa.

Programma Sabato 11 Marzo

9.00-9.30 Iscrizione dei partecipanti
9.30-10.00 Saluti dell’autorità

Sessione mattutina – Chairman: Marina Zazo
10.00-11.00 “Analisi Transazionale e depressione: trattamento e valutazione di efficacia attraverso il Disegno Ermeneutico di efficacia sul caso singolo” – Mark Widdowson
11.00-11.30 Coffee Break
11.30-12.15 “Un ponte tra pische e prana: respiro e stati di coscienza” – Angelo Gemignani
12.15-13.00 “La psicoterapia come viaggio verso la salute e la socialità” – Anna Emanuela Tangolo e Andrea Guerri
13.00-13.30 Discussione
13.30-15.00 Light lunch

Sessione pomeridiana – Chairman: Anna Massi
15.00-15.45 “Inconscio tra Psicoanalisi e Neuroscienze” – Silvio Merciai
15.45 -16.30 “Memorie traumatiche e corpo” – Graziella Cavanna
16.30-17.00 Coffee Break
17.00-17.45 “Blocchi motori e blocchi della volontà come resistenza al cambiamento nella psicopatologia” – Gianfranco Nuvoli
17.45-18.15 Discussione
18.15 Conclusione dei lavori

 

Programma Domenica 12 Marzo

9.00 Apertura sessione plenaria – Franco Guido Amoretti

9.30-11.00 Sessioni Parallele

  • Ricerca – Modera Andrea Guerri
    Relazione di apertura di Marco Mollica – “L’utilità della ricerca nella pratica clinica: riflessioni”
  • Clinica – Modera Graziella Cavanna
    Relazione di apertura di Francesca Vignozzi – “Sogno e Neuroscienze”
  • Counselling e Sociale – Modera Beatrice Roncato
    Relazione di apertura di Floriana Lunardelli – “La Mindfulness nel trattamento delle relazioni violente”
    Maurizio Montoro – “La memoria emozionale del corpo”

11.30-12.00 Coffee break

12.00-13.00 Laboratori Paralleli

  • Muoversi per la città: Cammina Menti
    (a cura di Francesca Vignozzi)
  • Mindfulness: Sedersi e respirare il corpo in psicoterapia
    (a cura di Cristina Innocenti)
  • Laboratorio posturale: La lettura emozionale del corpo
    (a cura di Maurizio Montoro)

13.00 Chiusura dei lavori

Relatori Principali

Amoretti Franco Guido – Professore Ordinario di Psicologia Generale all’Università di Genova, Direttore del Dipartimento di Scienze della Formazione
Cavanna Graziella – Psicologa, Psicoterapeuta Analitico-Transazionale, specializzata in Psicotraumatologia e Traumaterapia, Direttore Scuola di Specializzazione in Psicoterapia Performat Sede di Albenga
Gemignani Angelo – Professore Associato di Psicofisiologia all’Università di Pisa, Presidente del Corso di Laurea aggregato di Psicologia Clinica e della Salute, Direttore dell’U.O. di Psicologia Clinica dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana, Direttore del Master in Neuroscienze, Mindfulness e pratiche contemplative
Guerri Andrea – Psicologo, Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificato, Professore a contratto di Psicologia Sociale presso l’Università di Pisa
Innocenti Cristina – Psicologa, Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificata, PTSTA-P e C, Psicodrammista, Praticante Mindfulness
Lunardelli Floriana – Educatrice, Counsellor Professionista, Coordinatrice Sede Performat Genova. Operatrice nel settore antiviolenze
Massi Anna – Psicologa, Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificata, PTSTA EATA, Vicedirettore Scuola di Psicoterapia PerFormat
Merciai Silvio – Psichiatra, Psicoterapeuta psicoanalista
Mollica Marco – Medico Psichiatra, Dirigente Medico della Clinica Psichiatrica di Genova IRCCS AOU San Martino IST
Montoro Maurizio – Osteopata, Counsellor Professionista
Nuvoli Gianfranco – Medico Psichiatra, Dirigente Medico, Direttore F.F.U.O. Salute Mentale 12 ASL 3 Genovese
Roncato Beatrice – Counsellor Professionista, PTSTA-C EATA, Docente di Abilità relazionali Facoltà di Medicina e Chirurgia Università di Pisa. Vicedirettore Master Counselling Analitico-transazionale PerFormat
Tangolo Anna Emanuela – Psicologa, Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificata, TSTA EATA, Direttore Scuola Specializzazione Psicoterapia PerFormat
Vignozzi Francesca – Psicologa, Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificata, PTSTA EATA, Vicedirettore Scuola di Psicoterapia PerFormat
Widdowson Mark – Psicoterapeuta Analista Transazionale Certificato, Professore Associato di Counselling e Psicoterapia all’Università di Salford, Manchester, Regno Unito
Zazo Marina – Medico Psichiatra, Direttore terapeutico CEIS Livorno e Firenze, Direzione didattica PerFormat

Come Arrivare

Per poter arrivare al 6° Convegno Nazionale di Neuroscienze sono a disposizione i seguenti mezzi:

TRENO: dalla Stazione Genova Piazza Principe, la Sede del Convegno è raggiungibile a piedi in 10 minuti – Visualizza Percorso

METRO: fermata Darsena/Metro

AEREO: Prendere Taxi (circa 20€) oppure Volabus (6€) – Link
Orario Volabus 10 o 11 Marzo (Stop a Piazza Principe – 3° Fermata) – Link
da Principe seguire le indicazioni del punto precedente (Treno).

AUTO: Parcheggi a pagamento zona Acquario (2€ /ora), Parcheggi liberi (POCHISSIMI) – via Rubattino – Link

Sede di Svolgimento

6° Convegno Nazionale di Neuroscienze presso Istituto Nautico “SAN GIORGIO” Edificio Calata Darsena – 16126 GENOVA

Richiedi maggiori informazioni

[contact-form-7 404 "Not Found"] Visualizza Informativa Privacy