CORSO ECM FAD – La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto: dalla fiducia all’alleanza terapeutica

CORSO ECM FAD
La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto: dalla fiducia all’alleanza terapeutica
Disponibile online dal 14/11/2018 

COSTO ISCRIZIONE: 69 EURO (iva esente)
24 crediti ECM 

PER INFO E ISCRIZIONI: https://ecm.formazione-spes.it/course/info.php?id=123

PROVIDER ECM: SPES S.c.p.A. (provider n° 86)

RESPONSABILE SCIENTIFICO ECM e DOCENTE: Dott.ssa Irene Massai  

Psicologo, psicoterapeuta, Analista Transazionale Certificato, didatta e supervisore in formazione. Mi occupo da più di dieci anni di formazione in ambito sociale e clinico, sono docente presso la scuola di Psicoterapia ad indirizzo analitico transazionale  Performat. Svolgo attività clinica con adolescenti e adulti nei miei studi di Livorno, Montecatini Terme e Vicarello. Mi occupo di pazienti anziani, in equipe multidisciplinari, anche attraverso terapie domiciliari.

RESPONSABILE FaD: Dott.ssa Serena Alvino – Esperto Instructional Designer FaD (SPES ScpA)

TIPOLOGIA FORMATIVA:  Corso FaD con il supporto del tutor

TIPOLOGIA DI PROFESSIONISTA A CUI SI RIVOLGE E RELATIVE DISCIPLINE:

  • Psicologo (psicoterapia, psicologia)
  • Medico-chirurgo (psichiatria, psicoterapia)


INTRODUZIONE E CONTENUTI:

La capacità di vivere la relazione con la persona anziana è strettamente legata alla conoscenza di ciò che accade, a livello fisiologico e psicologico in questa fase della vita e alla capacità di tutelare l’unicità di ogni persona anziana approcciandosi con curiosità, interesse, rispetto e delicatezza. Questi aspetti devono necessariamente unirsi a specifiche competenze che nelle professioni di aiuto abbracciano tanto quelle tecniche, relative quindi allo specifico settore di lavoro, quanto quelle trasversali quali empatia, comunicazione, ascolto attivo ed altre.

Il corso La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto: dalla fiducia all’alleanza terapeutica, si propone di fornire agli allievi un quadro teorico di riferimento all’interno del quale applicare la propria competenza professionale. La finalità ultima consiste nel migliorare la qualità dei servizi erogati alle persone anziane, fornendo ai professionisti conoscenze e competenze utili ad aumentare la consapevolezza della complessità di questo segmento di popolazione e della necessità di lavorare in equipe nel rispetto della propria e dell’altrui professionalità nonché nel rispetto del cliente finale: il paziente anziano.

 

DESTINATARI:

Il percorsosi rivolge agli psicologi, agli psicoterapeuti e agli psichiatri che operano nel contesto degli anziani o che sono interessati ad acquisire conoscenze competenze per approcciarsi a questo ambito.

 

OBIETTIVI FORMATIVI:

Il corso La relazione con l’anziano nelle professioni d’aiuto: dalla fiducia all’alleanza terapeutica,fornisce  agli allievi conoscenze relative al processo di invecchiamento e competenze per svolgere efficacemente il lavoro psicologico con gli anziani attraverso specifiche tecniche e modalità di lavoro

Il modello teorico di riferimento è quello dell’Analisi Transazionale (A.T). L’A.T è una teoria della personalità e una metodologia di lavoro che permette di accrescere le proprie abilità comunicative attraverso l’analisi degli scambi comunicativi (transazioni) e di imparare a riconoscere le strategie relazionali più efficaci.

 

STRUTTURA DEL CORSO

Strutturazione del corso

Il corso prevede;

  • tre moduli introduttivi finalizzati a fornire conoscenze di base relative al processo di invecchiamento, agli elementi di psicogeriatria, all’approccio multidisciplinare e al lavoro di equipe, come aspetti imprescindibili nella cura e assistenza degli anziani;
  • quattro moduli relativi alla specificità del lavoro psicologico col paziente anziano in termini di setting, metodologie e tecniche di lavoro;
  • due casi clinici volti a facilitare la consapevolezza di come gli aspetti teorici si calino nella pratica del supporto psicologico col paziente anziano.

 

CONTENUTI DI DETTAGLIO

Modulo 1 ; L’invecchiamento della popolazione come fenomeno sociale

Il modulo illustra e spiega il fenomeno sociale dell’invecchiamento della popolazione, presenta i dati epidemiologici a riguardo e le relative e necessarie riflessioni in merito, con particolare riferimento alle professioni d’aiuto. Il modulo presenta alcune analisi di contesto svolte negli ultimi anni che permettono di delineare un quadro sufficientemente chiaro delle aree di criticità presenti nella gestione della popolazione anziana, sottolinea quindi anche la motivazione che rende necessaria oggi una formazione specifica sull’anziano per i professionisti della relazione d’aiuto.

 

Modulo 2: L’approccio multidisciplinare alla valutazione dell’anziano

Il modulo è focalizzato sull’approccio multidimensionale alla valutazione dell’anziano e presenta:

  • il ruolo dei professionisti della relazione d’aiuto a supporto dell’invecchiamento;
  • le principali caratteristiche e potenzialità della valutazione multidimensionale dell’anziano;
  • l’importanza del team multiprofessionale e il ruolo del case manager;
  • le principali caratteristiche e potenzialità dell’approccio capacitante.

 

Modulo 3: Elementi di psicogeriatria

Il modulo è focalizzato sulla descrizione delle caratteristiche della persona anziana e sulle modificazioni delle funzioni cognitive tipiche dell’invecchiamento fisiologico al fine di conoscere e saper valutare:

  • i principali problemi derivanti dall’avanzamento dell’età;
  • le principali modificazioni delle funzioni cognitive nell’invecchiamento fisiologico;
  • i principali disturbi psicologici e neuropsicologici nell’invecchiamento

 

Modulo 4: L’Analisi transazionale come teoria e metodologia di lavoro

Il modulo presenta l’Analisi Transazionale come teoria e modello di lavoro sottolineando le sue applicazioni alla psicogeriatria. Il modulo si sofferma in particolare sull’uso del contratto come strumento principe nel lavoro: l’individuazione e la condivisione degli obiettivi del lavoro con l’anziano sono tra gli elementi che permettono la costruzione di un rapporto di fiducia.

 

Modulo 5: L’alleanza  terapeutica  con  l’anziano  come  base  per  il  trattamento  psicologico

Il modulo si concentra sulle origini del concetto di alleanza, noto allo psicologo, per ampliarlo e indirizzarlo al lavoro con il paziente anziano. All’interno del modulo è presente una parte relativa al delicato tema del coinvolgimento della famiglia nel lavoro col paziente anziano ed alle tecniche utili a favorire l’elaborazione del lutto. 

 

Modulo 6: Il lavoro psicologico col paziente anziano

Il modulo è finalizzato a trasferire conoscenze e competenze relative alle strategia e alle diverse tattiche utilizzabili nel supporto psicologico col paziente anziano. Sarà descritta in particolare la tecnica della fototerapia e sarà illustrato il potenziamento cognitivo come strumento per accrescere le funzioni mentali dell’anziano e migliorarne l’ utilizzo.

 

Modulo 7: Set e setting nel supporto psicologico col paziente anziano 

Il modulo si focalizza sulla descrizione dei tre setting prevalenti che caratterizzano il lavoro con l‘anziano: lo studio del professionista, la sua casa (terapia domiciliare) e la struttura dove l’anziano risiede.

Verranno descritti il concetto di setting e le differenze/specificità dei diversi contesti in cui può essere svolto il supporto psicologico all’anziano.

 

Modulo 8: Il caso di Carla: il lavoro dello psicologo con l’anziano in supporto domiciliare

                Il caso di Piero: il lavoro dello psicologo con l’anziano in struttura

 


IMPEGNO RICHIESTO:
circa 16 ore tra fruizione dei materiali, studio individuale e risposta ai test di autovalutazione e al test finale.

SESSIONE DI FREQUENZA ONLINE:          7 NOVEMBRE – 21 DICEMBRE 2018

10 GENNAIO – 6 GIUGNO 2019

17 GIUGNO – 6 NOVEMBRE 2019

 

PIATTAFORMA FAD:  https://ecm.formazione-spes.it/course/info.php?id=123

 

I MATERIALI DEL CORSO: nell’area di lavoro dedicata al corso l’utente troverà accurate istruzioni su come affrontare al meglio il percorso formativo alternando la fruizione di Risorse Educative digitali interattive, allo sviluppo di test di autovalutazione ed esercitazione.

 

DISPONIBILITA’ DI TUTOR ED ESPERTI: l’utente potrà in ogni momento contattare il tutor del corso o gli esperti di riferimento per chiedere chiarimenti sull’organizzazione del corso o sui contenuti; sarà inoltre disponibile un help-desk per problemi tecnici.

 

VALUTAZIONE: ciascun modulo del corso è corredato da un test di autovalutazione a correzione automatica che fornisce in modo interattivo agli utenti un feedback immediato sulle risposte giuste o errate, rinviando per queste ultime ai materiali da rivedere.

 

CERTIFICAZIONE: così come previsto dalle norme emanate dal Ministero, per ottenere l’accreditamento ECM, al termine del corso l’utente dovrà rispondere ad un test di valutazione finale a risposta multipla e a doppia randomizzazione (selezione automatica ad ogni tentativo di un set di domande e dell’ordine delle relative risposte).

DOTAZIONE TECNOLOGICA NECESSARIA: per accedere al corso gli utenti dovranno collegarsi ad Internet ed accedere alla piattaforma ECM-SPES all’indirizzo https://ecm.formazione-spes.it La piattaforma è utilizzabile sia su sistemi operativi Windows (tutte le versioni) che Linux e Mac senza necessità di installazione di software aggiuntivi, l’unico requisito tecnico è disporre di un browser aggiornato (si consiglia una versione aggiornata di Mozilla Firefox) e, ovviamente, di una connessione Internet.

Le risorse educative del corso contengono dei video. Per riprodurre i video in maniera ottimale attraverso il browser, il sistema dell’utente deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • Windows 2000 o versione successiva con gli ultimi aggiornamenti installati oppure Mac OS X 10.3 o versione successiva;
  • Una versione aggiornata del browser (consigliato Mozilla Firefox);
  • una connessione a banda larga da 500 Kbps.
2018-11-14T11:21:04+00:00By |Categories: News|

Performat S.r.l., in qualità di Titolare del trattamento, con la presente La informa che, ai sensi dell’art. 13 Regolamento UE 27 aprile 2016 n. 679 “Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati” (in seguito “Regolamento”), i dati personali da Lei forniti verranno trattati come segue:  

  1. Finalità del trattamento

I dati personali saranno trattati per fornire le informazioni richieste.

  1. Base giuridica e conferimento

La base giuridica del trattamento è l'esecuzione di un contratto di cui Lei è parte o l'esecuzione di misure precontrattuali adottate su Sua richiesta. Il conferimento dei dati personali è necessario per ottenere le informazioni richieste. Il loro mancato conferimento comporterà l’impossibilità da parte del nostro personale di rispondere alle Sue richieste.

  1. Destinatari dei dati personali

I dati personali da Lei forniti saranno trattati da personale incaricato, opportunamente istruito e operante sotto l’autorità e la responsabilità del Titolare.

I dati personali potranno essere trattati, inoltre, da soggetti terzi che forniscono servizi strumentali, tra cui servizi di comunicazione, posta elettronica, recapito della corrispondenza, servizi tecnici per la gestione del Sito, fornitori di servizi informatici o, a seconda delle richieste, a fornitori di servizi inerenti la natura del reclamo o del suggerimento.

Ai soggetti sopra indicati saranno comunicati solo i dati strettamente necessari per l’espletamento delle relative funzioni. L'elenco aggiornato di tutti i destinatari è disponibile presso la sede del Titolare del trattamento e verrà fornito a richiesta dell’interessato scrivendo al seguente indirizzo e-mail: info@performat.it

  1. Diritti dell’interessato

La informiamo, inoltre, che relativamente ai dati medesimi può esercitare in qualsiasi momento i diritti previsti dal CAPO III del succitato Regolamento.

In particolare, Lei ha diritto di chiedere al Titolare l’accesso ai dati che la riguardano, la loro rettifica o la cancellazione, l’integrazione dei dati incompleti, la limitazione del trattamento; di ricevere i dati in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico; di opporsi in tutto od in parte, all’utilizzo dei dati;, nonché di esercitare gli altri diritti a Lei riconosciuti dalla disciplina applicabile. Tali diritti possono essere esercitati scrivendo al seguente indirizzo e-mail: info@performat.it

Ai sensi dell’art. 77 del Regolamento UE 2016/679, inoltre, Lei ha diritto di proporre reclamo all’Autorità Garante  per la Protezione dei Dati nel caso in cui ritenga che il trattamento violi il citato Regolamento.

  1. Dati di contatto del Titolare del trattamento

Performat S.r.l. con sede legale in Via Mario Giuntini n. 25 int. 1 e 4, c/o Polo Tecnologico, Navacchio (PI)

e-mail: info@performat.it

Numero di telefono: +39 050 754345