Italiani all’estero: la lingua e il legame con le radici

Per quanto un albero possa diventare alto, le sue foglie, cadendo, ritorneranno sempre alle radici (Proverbio Cinese)

In questo periodo dove abbiamo conosciuto cosa significa essere distanti, la tecnologia e i nuovi strumenti di comunicazione ci hanno aiutato a rimanere in contatto. La psicoterapia ha dovuto cambiare faccia, non più una terapia in presenza ma una terapia a distanza, davanti uno schermo, prenotata attraverso una App.

Siamo riusciti così anche a superare i confini geografici e ad incontrare gli Italiani che vivono e lavorano all’estero. Il legame con la lingua, la terra di origine facilitato dalla tecnologia è oggetto di questo incontro.

PROGRAMMA – ore 18.00 – 20.00 (ora italiana)

Introduce
Anna Emanuela Tangolo, chairman
psicologa, psicoterapeuta Analista Transazionale, esperta di terapia e coaching a distanza: “Una App per incontrarsi

Adele Grottoli Psicologa, Psicoterapeuta e Andrea Guerri Psicologo, Psicoterapeuta, Professore a contratto di Psicologia Sociale presso l’Università degli Studi di Pisa
La psicoterapia a distanza: un contatto possibile

Maria Frangioni, Psicologa Psicoterapeuta
Le parole con cui sono cresciuta: un’Italiana in Australia e una Tedesca in Italia

Olga Tartarelli Psicologa e Psicoterapeuta, Mediatore Sistemico Relazionale, e Anna Guidi Docente di Storia ed Italiano all’Istituto Superiore di Istruzione “P.Rossi” di Massa
Contatto con i propri antenati: dagli archivi ecclesiastici al genogramma familiare

Maria Monforte, Psicologa Psicoterapeuta
Agata: dalla Sicilia alla Spagna

Angelo Sollazzo, Presidente della Confederazione Italiani nel mondo
Il turismo di ritorno, per conoscere la cultura, per un sostegno all’economia del Paese di provenienza e quello di accoglimento, per riscoprire le origini

scarica il programma

Informazioni

Per avere maggiori informazioni scrivi a: info@performat.it